Notizia

01.12.2016

All’ asta su Charitystars i quadri di Eugenio Bolley: il ricavato all’Istituto di Candiolo – IRCCS.

Eugenio Bolley, pittore e scultore valsusino di fama internazionale, ha donato 22 sue opere alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro.

Le prime dieci sono state messe da ieri all’asta sul sito di Charitystars. (www.chartitystar.com)

I fondi raccolti saranno interamente destinati all’Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro di Candiolo.

Si tratta di oli, tempere, acquerelli, chine, litografie, serigrafie, opere con tecnica mista, acrilici che sono anche stati esposti in mostre in Italia e all’estero.

Eugenio Bolley, ex dirigente industriale, ha abbandonato Torino e l’attività professionale da molti anni, scegliendo di vivere tra le montagne della Valle di Susa, a Bardonecchia. Ha dichiarato più volte di voler donare tutto il suo lavoro artistico a enti o fondazioni impegnate in attività umanitarie e sociali. Dai suoi esordi artistici, che risalgono alla fine degli anni Sessanta, ha realizzato, in Italia e all'estero, oltre 100 mostre tra personali e collettive. In casa ha oltre 2.000 dipinti e almeno 300 sculture: il suo sogno è venderle tutte e dare il ricavato in beneficenza. Un progetto umanitario di grande respiro che inizia con la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro ONLUS di Candiolo (Torino).

Charitystars è una piattaforma online che mette all’ asta per beneficenza opere d’arte, oggetti preziosi, memorabilia ed esperienze con personaggi famosi.